L’importanza dei fondamentali


All’interno del JJC, mettiamo a disposizione dei nostri studenti due lezioni settimanali dedicate esclusivamente ai fondamentali del Jiu Jitsu. Cosa intendiamo per fondamentali?

Le basi. Seguendo un programma specifico, insegno ai ragazzi “l’ABC” della nostra bellissima arte.

Vorrei specificare che base non significa principiante: intendo dire che anche le cinture più alte dovrebbero prendere parte a queste lezioni per rivedere e correggere molti errori che sono molto frequenti. Ammetto che quella parte di Jiu Jitsu moderno costituito da tecniche “belle da vedere”, è molto più divertente; ma poi succede spesso un fatto gravissimo, come una cintura viola, marrone o nera non in grado di uscire da posizioni come la monta o la cento chili. Il basico è invece più noioso perchè ci sono “poche” tecniche e c’è poco divertimento (tutto questo lavoro dalla guardia chiusa, i passaggi di guardia in pressione, gli attacchi dalla monta).

Il problema, o meglio, la realtà è che volente o nolente quando si lotta si finisce in situazioni che magari, non abbiamo mai allenato (era troppo noioso) perchè preferivamo ripetere mille volte quella presa di schiena alla moda vista in quel video. Bene, ed ora dobbiamo pregare che il ragazzotto arrivato in monta, infarti per poterne uscire vivi.

Non esiste per un insegnante, promuovere solo il Jiu Jitsu basico o solo quello moderno, bensì dare l’opportunità ai propri studenti di costruire delle solide basi che poi, magari, si svilupperanno in tecniche più evolute. L’errore degli allievi è tralasciare la prima parte.

Io personalmente sono giunto a questa conclusione durante il mio percorso nel mondo dell’arte soave, semplicemente ponendomi delle domande, ogniqualvolta non riuscissi ad affrontare durante la lotta situazioni fondamentali come finalizzare dalla guardia chiusa o dalla monta. La domanda veniva spontanea: dopo dieci anni non ho voglia di allenarmi, ancora l’arm-lock dalla guardia chiusa; ma la so fare veramente?

Un consiglio che mi sento di dare a tutti gli studenti di Jiu Jitsu è di porsi più frequentemente domande di questo tipo ed essere onesti nelle risposte. Tanto, poi sarà la realtà a parlare per voi.

 

Luca Profeta